venerdì 11 novembre 2011

Il regalo di Maria

Anche a non voler essere superstiziosi, l'11/11/11 si rivela effettivamente una pessima giornata in cui niente - dico: niente - va per il verso giusto.
Edgardo D'Angelo, il mio professore di Fisiologia all'Università, diceva che se diamo a un candidato il 50% di possibilità di dare una risposta giusta o una sbagliata, sceglierà invariabilmente quella sbagliata; e ce lo dimostrava proprio agli esami bocciando il malcapitato che aveva davanti proprio con una domanda di questo tipo. Oggi, con una serie di congiunture astrali che si sono accumulate sulla situazione da gestire, le cose potevano andare solo molto bene oppure per niente. Senza via di mezzo. 
Infatti, mi sono sentito appunto come all'esame di fisiologia. 

Ma anche quando non hai nessuna voglia di ridere, ecco che la vita riprende a sorriderti.
Arriva un enorme pacco giallo: Maria si è ricordata del tuo compleanno.
Scarti il pacco, incuriosito, ed ecco che improvvisamente




quella giovane donna piacentina dal sorriso che conquista ti ricorda il motivo per cui hai scelto di affrontare questo lavoro.
E basta la buffa scatola di quel vecchio gioco per ricordarti che la vita è allegria, è speranza, è la saggezza dell'attesa quando invece avresti voglia di affrontare tutto e subito e ti fermi solo perché altrimenti il paziente potrebbe morire, ma fermarsi è sempre difficile; è la forza della pazienza di rimandare un appuntamento anche quando tutto sembra andare storto.

Oggi ho detto a M.G. che ci rivedremo, che andremo nuovamente in onda a Marzo, che allora tutto andrà bene: ma in quel momento non ci credevo particolarmente.
Stasera gioco con l'Allegro chirurgo, la pinzetta affonda nella pancia a recuperare oggetti di ogni genere e il nasone rosso del paziente si accende mille volte; io rido come un cretino e penso che Marzo, in fondo, non è troppo lontano...

Il regalo di Maria è l'allegria

4 commenti:

  1. cristina c. 196512 novembre 2011 05:17

    fantastico peter!! saremo tutti pronti a marzo!!

    RispondiElimina
  2. Teniamo duro!
    A Marzo ce la faremo!

    RispondiElimina
  3. ciao Pietro! sono riuscita a recuperare un computer di fortuna alla velocità della luce! ho visto la foto del gioco...ha ha ha...non ho saputo resistere quando l'ho visto,ho pensato automaticamente a te e l'ho comprato,poi veniva proprio a fagiuolo per il tuo compleanno! posso chiederti cosa succede a marzo? posso esserti utile in qualche cosa?fammi sapere.bacioni da me e Ale.. MARIA

    RispondiElimina
  4. dimenticavo...deve ancora venire Natale.. maria

    RispondiElimina